Care col­leghe e cari col­leghi,

Le lev­a­tri­ci rap­p­re­sen­tano un grup­po alquan­to etero­ge­neo che opera in ambiti diver­si. Alle volte però le diver­si­fi­cazioni impedis­cono loro di pen­sar­si come grup­po uni­co e inter­dipen­dente. Dovreb­bero invece riconoscer­si sem­plice­mente quali lev­a­tri­ci, nel rispet­to delle scelte e delle speci­ficità di ognuna. Le per­sone vivono in una soci­età che pre­sen­ta un liv­el­lo di com­p­lessità sem­pre cres­cente, in cui molte sono le trasfor­mazioni che han­no investi­to la nasci­ta e che han­no prodot­to inevitabili cam­bi­a­men­ti nell’ambito delle famiglie che le lev­a­tri­ci incon­tra­no, e di con­seguen­za anche nel modo in cui queste se ne pren­dono cura.

Il pro­gram­ma pre­vis­to per la gior­na­ta del con­gres­so svizze­ro delle lev­a­tri­ci è sta­to pen­sato tenen­do con­to degli svariati ambiti di inter­esse del­la pro­fes­sione ostet­ri­ca e dell’evolversi costante del mon­do. Il tema prin­ci­pale del­la “resilien­za” per­me­tte di legare tra loro gli inter­ven­ti e i work­shop. La sezione Tici­no ha l’ambizione di pot­er offrire a tutte le col­leghe una for­mazione di qual­ità, su argo­men­ti di attual­ità ed inter­esse, basan­dosi sul­la sua espe­rien­za sostenu­ta da un’ampia base sci­en­tifi­ca. Vi aspet­ti­amo numerose!

Mara Bian­chi­ni, Fabi­enne Farine, Saman­tha Domeni­ci, Lau­ra Snider e Veron­i­ca Gran­di, comi­ta­to d’or­ga­niz­zazione del­la sezione Tici­no